Salmone marinato Gravlax, ricetta svedese

Adoro le tradizioni ma, ogni tanto, mi piace scaravoltarle, far prendere loro aria. Il Santo Stefano a casa mia è da sempre giornata di tortellini e lesso ma quest’anno ho voluto rimescolare un po’ le carte e cambiare menù, <<lasciate fare a me>> ho detto ai miei e, chissà come mai, nessuno ha detto beo.

Ho studiato un pranzo dai sapori e profumi scandinavi, il risultato è piaciuto proprio a tutti perciò abbiamo deciso di replicarlo anche il prossimo anno. Io, però, non so se posso aspettare il prossimo anno per parlarvene, quindi parto oggi con il salmone marinato Gravlax (gravad lax), ricetta tipica svedese.

Prepariamolo insieme 😉

Salmone marinato Gravlax svedese

salmone marinato gravlax

Ingredienti – per 4 persone

Una baffa di salmone da 400g o due tranci da 200g, meglio se abbattuto dal pescivendolo

Per il sale bilanciato: 100 g di zucchero e 100 g di sale

Pepe bianco q.b.

Scorza di un’arancia

Un mazzetto di aneto

Procedimento

Prima cosa: hai preso salmone abbattuto? In caso negativo no problem, dopo averlo portato a casa mettilo in freezer per almeno 48h, poi potrai usarlo per la ricetta 🙂

Prepariamo la marinatura: tritiamo delicatamente l’aneto e lo mescoliamo con sale e zucchero, uniamo una macinata di pepe bianco e la scorza d’arancia. A piacere si possono aggiungere altri aromi.

Disponiamo una parte del sale sul fondo di una teglia o pirofila rettangolare, adagiamo sopra il salmone privato delle lische e lo copriamo col resto del sale.

Il salmone deve essere perfettamente coperto, sopra sotto e di fianco, da uno strato omogeneo di sale bilanciato. Copriamo con pellicola e appoggiamo sopra un’altra teglia, più piccola, a fare da peso: in pratica dovremo premere bene il salmone per favorire la marinatura.

Lasciamo così per circa 48h, in frigorifero. Il salmone perderà liquido che dissolverà in parte la marinata, tutto normale 🙂

Se avete la possibilità di mettere il salmone marinato sottovuoto ben venga, la marinatura sarà ancora più efficace e potrà durare anche meno.

salmone marinato gravlax

Dopo 48h prendete il salmone marinato Gravlax, sciacquatelo in acqua fredda per rimuovere tutto il sale bilanciato e asciugatelo.

Voilà, pronto! Basta solo affettarlo finemente con un coltello sottile, tagliando in diagonale per avere fette più grandi, e disporlo sul pane cosparso con un po’ di burro.

Lo so, curiosoni, volete sapere il menù completo.. eccolo 😉

Pane di segale con burro e aglio

Salmone marinato Gravlax

Patate con panna acida e aneto

Kanelbulle

Glögg

Se sei finito qui c’è sicuramente un BUON motivo!

Ogni ricetta, ogni articolo, ogni guida su questo sito è provata/scritta da me quindi, nel caso tu li trovi utili o interessanti, condividili con chi vuoi 🙂

Se ti va puoi seguirmi anche sui Social (Instagram, Facebook, Youtube, Pinterest) e se provi una ricetta o segui un mio consiglio taggami, così potrò saperlo! Per me significa molto!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato su ricette, guide di viaggio e non solo, iscriviti alla Newsletter. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*