fbpx

Brioches fatte in casa per la colazione della domenica

brioches fatte in casa

Ti piace fare colazione al bar ma non hai tempo? Vorresti svegliarti ogni giorno col profumo di brioches fatte in casa e un buon cappuccino che ti aspetta?

Se poi ti piacciono i lievitati dolci sappi che ho un’intera sezione dedicata!

 

Brioches fatte in casa

  brioches fatte in casa

Ingredienti -per circa 12/16 brioches-

500 g di farina 00/0 oppure 150 g integrale+350g tipo 0/1 -forza bassa/media-

90 g di uova intere (circa 2) -per la versione VEG sostituisci con 65g latte e 25 g olio di semi, in aggiunta alle dosi già indicate-

210 g di latte vaccino o vegetale

14 g di lievito di birra fresco -oppure secco attivo 5g, o 120 g lievito madre rinfrescato-

90 g di zucchero, bianco o di canna

90 g di burro morbido oppure 70 g di olio di semi

Aromi a piacere, naturali

 

Procedimento

Sciogliamo il lievito di birra nel latte a temperatura ambiente, se secco ricordiamoci di lasciargli il tempo di attivarsi. Versiamo sulla farina con lo zucchero, impastiamo brevemente poi uniamo le uova. 

Impastiamo per alcuni minuti, infine aggiungiamo il burro ed eventuali aromi. Dobbiamo lavorare quanto basta per ottenere un impasto omogeneo, liscio ed elastico.

Mettiamo, quindi, a riposare in una ciotola ben coperto: la lievitazione standard dura circa 3h in un luogo non caldo nè freddo (circa 25°C), ma si può ritardare fino a 10-12h in frigorifero. Nel caso possiate far lievitare per più tempo la pasta sarà più facile da tirare e maturerà al meglio, l’ideale sarebbe lasciarla una notte in frigo, impastando la sera e tirando le brioches alla mattina.

Sia nel caso della lievitazione breve che lunga sarà necessario far raddoppiare il volume dell’impasto, poi si potrà stendere allo spessore di 1 o mezzo cm. 

Con una rotella o coltello si tagliano triangoli di pasta più o meno lunghi in base alla grandezza che vorremo ottenere per le nostre brioches fatte in casa. 

Si arrotola ciascun triangolo partendo dalla base e arrivando alla punta; nel caso di brioches farcite si mette il ripieno nella parte più larga, un cucchiaino.

Dopo averle formate disponiamo le brioches su una teglia, ben distanziate le une dalle altre e lasciamo lievitare per circa 30-40′, coperte. 

La cottura si fa in forno statico a 170°C per circa 20-30 minuti, in base alla grandezza e al forno. 

Me lo chiedete sempre: <<posso congelarle?>>. Sì, ma da cotte! Cuocetele tutte insieme, fatele raffreddare e, infine, congelate quelle che non mangerete subito. Al bisogno basterà tirarne fuori alcune dal freezer e scaldarle per qualche minuto.

N.B.: per un aspetto più lucido non è necessario spennellare le brioches d’uovo prima di infornarle, piuttosto io consiglio di spennellarle con un simil-sciroppo dopo la cottura. Come si fa?

Si porta a bollore una tazza d’acqua con un cucchiaio di miele e si cosparge sulle brioches due volte, una subito dopo la cottura e una da fredde. Questo passaggio le rende più lucide, fragranti e le mantiene più morbide.

brioches fatte in casa

Se sei finito qui c’è sicuramente un BUON motivo!

Ogni ricetta, ogni articolo, ogni guida su questo sito è provata/scritta da me quindi, nel caso tu li trovi utili o interessanti, condividili con chi vuoi J

Se ti va puoi seguirmi anche sui Social (Instagram, Facebook, Youtube, Pinterest) e se provi una ricetta o segui un mio consiglio taggami, così potrò saperlo! Per me significa molto!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato su ricette, guide di viaggio e non solo, iscriviti alla Newsletter. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

SCOPRI ALTRI ARTICOLI
ciambelle alla zucca

Ciambelle alla zucca al forno o fritte, soffici e profumate

Per il primo anno della mia vita, non ho esultato come una matta quando ho sentito arrivare l’autunno, almeno non subito! Quando Ottobre ha bussato alla porta, però, sono entrata perfettamente nel mood autunnale e adesso castagne, zucca, melograno a go-go. Ottobre è il mese in cui la zucca comincia

pasta con crema di anacardi

Pasta con crema di anacardi, una cacio e pepe vegan

Quasi 9 anni di blog e di progetti, queste pagine, ne hanno visti passare! Aziende e colleghi che sono passati solo per un saluto, amici e belle collaborazioni che sono rimaste nel tempo. Da qualche settimana, come vi ho anticipato su Instagram, ho ripreso la collaborazione con Chico Mendes Modena,

clafoutis di ciliegie

Clafoutis di ciliegie di Vignola, il dolce dell’estate

Ahhh le prime ciliegie, quanto le aspettavo! Resistere alla tentazione di mangiarle per preparare un dolce è difficile ma vi assicuro che questo clafoutis di ciliegie merita di essere provato! La stagione di raccolta delle ciliegie va da fine Maggio a inizio Luglio, cosa che sapete se avete tra le

imparare a cucinare

Carlotta Lolli Chef

Mi chiamo Carlotta, sono nata a Marzo e amo la natura in tutte le sue forme. Lavoro come Chef a domiciliopreparo torte artigianali e “sforno” anche contenuti digitali per il mio blog o per le aziende.

Dal Blog

Ultimi articoli

ciambelle alla zucca
Autunno
Carlotta

Ciambelle alla zucca al forno o fritte, soffici e profumate

Per il primo anno della mia vita, non ho esultato come una matta quando ho sentito arrivare l’autunno, almeno non subito! Quando Ottobre ha bussato alla porta, però, sono entrata perfettamente nel mood autunnale e adesso castagne, zucca, melograno a go-go. Ottobre è il mese in cui la zucca comincia

Leggi di più
pasta con crema di anacardi
Chico Mendes Modena
Carlotta

Pasta con crema di anacardi, una cacio e pepe vegan

Quasi 9 anni di blog e di progetti, queste pagine, ne hanno visti passare! Aziende e colleghi che sono passati solo per un saluto, amici e belle collaborazioni che sono rimaste nel tempo. Da qualche settimana, come vi ho anticipato su Instagram, ho ripreso la collaborazione con Chico Mendes Modena,

Leggi di più
clafoutis di ciliegie
Classici della pasticceria
Carlotta

Clafoutis di ciliegie di Vignola, il dolce dell’estate

Ahhh le prime ciliegie, quanto le aspettavo! Resistere alla tentazione di mangiarle per preparare un dolce è difficile ma vi assicuro che questo clafoutis di ciliegie merita di essere provato! La stagione di raccolta delle ciliegie va da fine Maggio a inizio Luglio, cosa che sapete se avete tra le

Leggi di più