fbpx

Bignè fatti in casa: pasta choux semplice

bignè fatti in casa

Perché comprarli se, con questa ricetta, potete preparare degli ottimi bignè fatti in casa?

Basteranno pochi ingredienti e un po’ di olio di gomito, ma la soddisfazione sarà grandissima. Credetemi!

Bignè fatti in casa

 Bignè fatti in casa 

Ingredienti -per circa venti bignè-

100 g di burro

135 g di acqua 

5 g di sale fino

15 g di zucchero semolato -facoltativo-

125 g di farina 0

165 g di uova intere -3/4-

 

Procedimento

Polentina

In una pentola mettete burro, acqua, sale e zucchero e fate sciogliere bene. Aggiungete la farina setacciata e mescolate con un cucchiaio in modo da amalgamare tutti gli ingredienti.

Dopo poco noterete che la pasta choux si addenserà e si staccherà bene dalle pareti. A quel punto spegnete il fuoco e trasferite la choux in un’impastatrice o in una ciotola resistente al calore. Mi raccomando, fate asciugare bene la pasta sul fuoco, dovrà raggiungere almeno i 65°C ed essere poco umida.

Choux

Cominciate a sbattere con le fruste elettriche facendo ‘svaporare’ il composto così che si raffreddi un po’. 

Poi, unite le uova una alla volta e incorporatele bene. Per capire quando sarà pronta la pasta per bignè fatti in casa fate la “prova della V”: con un leccapentole prelevate un po’ di composto e lasciatelo ricadere dall’alto. Dovrà creare una sorta di V a partire dal leccapentole, non dovrà essere liquido nè troppo consistente.

Nel primo caso dovrete preparare un altro po’ di pastello (primo impasto, senza le uova) e aggiustare la consistenza. Nel secondo caso basterà aggiungere un po’ di albume, poco alla volta.

Ora prendete alcune teglie da forno e ungetele con olio di semi o burro, una leggerissima spennellata. Mettete la pasta choux in un sac a poche con bocchetta liscia e formate i bignè sulle teglie.

Vi do un consiglio, se non avete molta manualità, appoggiate la bocchetta in diagonale sulla teglia, spremete il sac a poche per formare un pallino e ritraete velocemente così che mantenga la forma. 

Infornate a 195°C statico, tenendo leggermente aperta l’anta del forno. Ci vorranno circa 12-15 minuti per renderli dorati e cotti all’interno. 

Se li tirerete fuori troppo presto si sgonfieranno, se troppo tardi saranno duri e bruciacchiati. Regolatevi in base al vostro forno e fate prove se non siete sicuri. 

Una volta cotti vanno fatti raffreddare poi farciti, altrimenti potete congelarli e tirarli fuori dal freezer al bisogno 😉

Bignè fatti in casa

Se sei finito qui c’è sicuramente un BUON motivo!

Ogni ricetta, ogni articolo, ogni guida su questo sito è provata/scritta da me quindi, nel caso tu li trovi utili o interessanti, condividili con chi vuoi J

Se ti va puoi seguirmi anche sui Social (Instagram, Facebook, Youtube, Pinterest) e se provi una ricetta o segui un mio consiglio taggami, così potrò saperlo! Per me significa molto!

Inoltre, per rimanere sempre aggiornato su ricette, guide di viaggio e non solo, iscriviti alla Newsletter. Riceverai solo un’email a settimana, ricca di interessanti contenuti da guardare e leggere 🙂

SCOPRI ALTRI ARTICOLI
ciambelle alla zucca

Ciambelle alla zucca al forno o fritte, soffici e profumate

Per il primo anno della mia vita, non ho esultato come una matta quando ho sentito arrivare l’autunno, almeno non subito! Quando Ottobre ha bussato alla porta, però, sono entrata perfettamente nel mood autunnale e adesso castagne, zucca, melograno a go-go. Ottobre è il mese in cui la zucca comincia

pasta con crema di anacardi

Pasta con crema di anacardi, una cacio e pepe vegan

Quasi 9 anni di blog e di progetti, queste pagine, ne hanno visti passare! Aziende e colleghi che sono passati solo per un saluto, amici e belle collaborazioni che sono rimaste nel tempo. Da qualche settimana, come vi ho anticipato su Instagram, ho ripreso la collaborazione con Chico Mendes Modena,

clafoutis di ciliegie

Clafoutis di ciliegie di Vignola, il dolce dell’estate

Ahhh le prime ciliegie, quanto le aspettavo! Resistere alla tentazione di mangiarle per preparare un dolce è difficile ma vi assicuro che questo clafoutis di ciliegie merita di essere provato! La stagione di raccolta delle ciliegie va da fine Maggio a inizio Luglio, cosa che sapete se avete tra le

imparare a cucinare

Carlotta Lolli Chef

Mi chiamo Carlotta, sono nata a Marzo e amo la natura in tutte le sue forme. Lavoro come Chef a domiciliopreparo torte artigianali e “sforno” anche contenuti digitali per il mio blog o per le aziende.

Dal Blog

Ultimi articoli

ciambelle alla zucca
Autunno
Carlotta

Ciambelle alla zucca al forno o fritte, soffici e profumate

Per il primo anno della mia vita, non ho esultato come una matta quando ho sentito arrivare l’autunno, almeno non subito! Quando Ottobre ha bussato alla porta, però, sono entrata perfettamente nel mood autunnale e adesso castagne, zucca, melograno a go-go. Ottobre è il mese in cui la zucca comincia

Leggi di più
pasta con crema di anacardi
Chico Mendes Modena
Carlotta

Pasta con crema di anacardi, una cacio e pepe vegan

Quasi 9 anni di blog e di progetti, queste pagine, ne hanno visti passare! Aziende e colleghi che sono passati solo per un saluto, amici e belle collaborazioni che sono rimaste nel tempo. Da qualche settimana, come vi ho anticipato su Instagram, ho ripreso la collaborazione con Chico Mendes Modena,

Leggi di più
clafoutis di ciliegie
Classici della pasticceria
Carlotta

Clafoutis di ciliegie di Vignola, il dolce dell’estate

Ahhh le prime ciliegie, quanto le aspettavo! Resistere alla tentazione di mangiarle per preparare un dolce è difficile ma vi assicuro che questo clafoutis di ciliegie merita di essere provato! La stagione di raccolta delle ciliegie va da fine Maggio a inizio Luglio, cosa che sapete se avete tra le

Leggi di più